Racconti - Pensierini natalizi (Natale 2011)


Torna all'Home Page





La mia allegra famigliola

Posso affermare di appartenere ad una famiglia piuttosto singolare e variegata. Ognuno di noi ha qualche vezzo o caratteristica particolare, ed insieme riusciamo a diventare un interessante oggetto di studio socio-antropologico.
La specialità in casa sono gli scherzi...



La mia mamma

Se non fosse per una certa somiglianza caratteriale tendente al maschiaccio, penserei seriamente di essere una povera orfanella adottata, visto che la chioma dorata e gli occhi marini di mia madre cozzano stridentemente con l'evidente dominanza, nel mio aspetto, del colore marrone.



Il mio babbo

Con mio padre, invece, ci somigliamo proprio. Entrambi marroni: capelli, occhi e labbra. Lui, in più, ha pure i polmoni, vista la mole incisiva di fumo che li costringe ad assumere. Io fumo, gli esseri umani fumano, lui si é ormai inesorabilmente trasformato in una ciminiera vivente.



La mia sorellotta Silvia

Mia sorella Silvia é in lizza per la beatificazione l'anno prossimo. Hanno deciso infatti di immolarla per aver sopportato mille angherie psicologiche e cattiverie fisiche dalla sottoscritta fin dalla prima infanzia.
Si sa che i bambini, nonostante abbiano un animo puro e genuino, o forse proprio per quello, spesso sono capaci di essere malvagi in modo fine a se stesso...



Il mio cognatino Alfio

Mio cognato Alfio é un intrepido siciliano dalla pelle lattea, i capelli biondi e gli occhi color cielo. Il classico principe azzurro col cavallo bianco che, col suo fascino da favola, si é caricato in groppa la principessa di casa per portarla nei suoi castelli su al nord al freddo ed al gelo...



Il mio nipotino Alessandro

Il primogenito Pisano, che ha avuto la fortuna di precedere di qualche minuto suo fratellino, ha tutto ma non l'apparenza del fratello grande, quello che si dovrebbe distinguere per il suo coraggio e difendere il più piccolo...



Il mio nipotino Matteo

Parliamo invece del piccolino di casa che, a differenza dell'energumeno di gemello che si ritrova, é mingherlino e molto agile. Nonostante sia più piccolo, é lui che affronta i pericoli della Savana in cui il fratello lo usa come scudo. E lo fa con estremo coraggio, nonostante sia ovvio che le belve se lo mangeranno come antipasto prima di assaggiare il polposo fratello eterozigote...



La mia diddina Adry

Questo scritto nasce grazie al suggerimento della befana piccola: mia zia. Per ovvie ragioni si capisce di chi é sorella...
Quindi, se qualcuno ha qualche recriminazione, che se la prenda direttamente con lei. Io non sono assolutamente responsabile...



Lo zio Renzino

C'é solo una parola che può descrivere degnamente mio zio e cioè che é un fissato.
Possiede infatti delle attitudini che a tutti noi capita di avere normalmente mentre in lui sono ripetute morbosamente e che vanno a formare delle fisse vere e proprie.


 








Facebook fan page

Twitter

Google+

Linkedin

Tumblr

Instagram

Pinterest

Youtube